Home   Cinema    Film    UN PICCIONE SEDUTO SU UN RAMO RIFLETTE SULL'ESISTENZA

Cinema

Film

UN PICCIONE SEDUTO SU UN RAMO RIFLETTE SULL'ESISTENZA

 

 

Da giovedì 5 marzo il Leone d'Oro di Venezia 2014

 

 

UN PICCIONE SEDUTO SU UN RAMO RIFLETTE SULL'ESISTENZA di Roy Andersson (Svezia 2014, 100')

 

 

Come una coppia di Don Chisciotte e Sancho Panza dei nostri tempi, Sam e Jonathan, due venditori ambulanti di travestimenti e articoli per feste, ci accompagnano in un caleidoscopico viaggio attraverso il destino umano. È un percorso che svela la bellezza di singoli momenti, la meschinità di altri, l’ironia e la tragedia nascosti dentro di noi, la grandezza della vita, ma anche l'assoluta fragilità dell'umanità. Il film racconta una serie di storie quotidiane e fuori dal comune in una prospettiva aerea, come raccontate da un uccello che riflette sulla condizione umana. Il piccione è sorpreso dagli uomini, e cerca di dare un senso e capire le loro attività, le follie, l’orgoglio e l'agitazione.

 

Qui una scheda critica per approfondire i significati del film e le ragioni del Leone d'Oro.

 

 

Orari e prezzi:

controlla la nostra programmazione giorno per giorno sulla pagina dedicata.