Home   Cultura    Novembre Stenseniano    Novembre Stenseniano 2014    EROS, FILÌA, AGAPE – LE RELAZIONI UMANE OGGI

Cultura

Novembre Stenseniano 2014

EROS, FILÌA, AGAPE – LE RELAZIONI UMANE OGGI

8 Novembre 2014 – 14 Febbraio 2015 ore 15:30

 

L’amore umano, nelle sue molteplici espressioni e relazioni, nel corso dei secoli è stato descritto, spiegato, definito, rappresentato e celebrato da filosofi, letterati, psicologi, antropologi, artisti, teologi, e ultimamente anche – nei suoi aspetti più propriamente, fenomenologici e sociali – da scienziati, medici e sociologi.

 

Da tempo, ormai, numerosi studi storici e comparati hanno distinto - almeno per quanto riguarda il mondo occidentale - diversi concetti, definizioni e teorie, concernenti l’esperienza, il sentimento e le molteplici dinamiche relazionali dell’amore umano: in Platone, per esempio, c’è la distinzione tra Eros e Filìa, tra l’amore erotico, potente forza ispiratrice delle maggiori opere d’arte, e il gioioso sentimento dell’amicizia; nella letteratura cristiana, prevale l’esperienza spirituale dell’Agape, intesa quale amore di Dio, amore fraterno, carità e principio conduttore di una vita virtuosa; nell’età moderna nasceranno e si riveleranno l’amore cortese e quello romantico; nella cultura e società contemporanee, i crescenti sviluppi delle discipline antropologiche, delle ricerche biomediche e delle tecnologie digitali stanno inducendo e prospettando nuove e inedite relazioni umane, tanto reali quanto virtuali, con evidenti vantaggi e benefici, ma anche con il rischio di destrutturare e alterare esperienze, sentimenti e comportamenti consolidati da secoli, senza disporre ancora di adeguati strumenti di valutazione e previsione delle possibili implicazioni e conseguenze.

 

Nel presente percorso, dopo aver brevemente tracciato il quadro storico, concettuale e relazionale di Eros, Filìa e Agape, evocando e scorrendo l’ampia e ricchissima letteratura prodotta in merito da artisti, poeti e letterati da un lato, e da filosofi, psicologi, scienziati e teologi dall’altro, esamineremo e valuteremo alcuni tra gli aspetti scientifici, antropologici e sociali più rilevanti e significativi delle relazioni umane contemporanee, così come si propongono, si delineano e, in parte, si impongono, quale esito del profondo mutamento culturale e sociale in atto, nel contesto e nella prospettiva di una crescente globalizzazione demografica, economica e comunicativa.

 

PROGRAMMA

 

I) Eros, Filìa e Agape

08 novembre 2014

1. Inquadramento storico-filosofico

Aldo STELLA

2. Sviluppi teologici

Don Gianni COLZANI

 

II) Le relazioni umane

A – ASPETTI TECNO-SCIENTIFICI

15 novembre 2014

1. Procreazione tecnologica: il dominio della vita

Paolo MAUGERI

2. Pulsione, libido e eros

Simona ARGENTIERI

 

22 novembre 2014

1. Sessualità e identità di genere

Cristina SIMONELLI

Eligio RESTA

2. Le forme della genitorialità

Giorgio COLLURA

 

29 novembre 2014

1. Le età del corpo

Gilberto CORBELLINI

2. Le età della mente

Marco TRABUCCHI 

 

B – ASPETTI ANTROPOLOGICI

06 dicembre 2014

1. L'amore dei genitori nei confronti dei figli

Anna OLIVERIO FERRARIS

2. L’amore mistico

Marco VANNINI

 

17 gennaio 2015

1. L’innamoramento tra generazioni e culture differenti

Luisella BATTAGLIA

2. Amori selvaggi – dall'esotismo al consumismo

Duccio CANESTRINI

 

C – ASPETTI SOCIO/CULTURALI

24 gennaio 2015

1. Le passioni sportive

Giovanni BONIOLO

2. Le solidarietà e condivisioni socio-politiche

Emilio BARUCCI

 

31 gennaio 2015

1. L’amore per le cose – l’alienazione o fuga consumistica

Remo BODEI

2. Relazioni digitali - il crescente posto delle nuove tecnologie dell’informazione nelle relazioni umane

Giuseppe RIVA

 

7 febbraio 2015

1. Architetture e convivenza umana

Marco DEZZI BARDESCHI

2. Architetture e sistemi carcerari 

Corrado MARCETTI

 

14 febbraio 2015

1. Dall'amore di Dio, al dio dell'amore

Federico SQUARCINI

2. Ama il prossimo tuo come te stesso – principio etico condiviso

Armido RIZZI

 

Qui il programma della rassegna di cinema.

 

SCARICA QUI IL VOLANTINO