Home   Fondazione    ORARI

 

PROGRAMMAZIONE 14 - 22 NOVEMBRE  

 

 

 



martedì 14 novembre


ore 16.45 Il mio Godard di Michel Hazanavicius (Fr 2017, 107')
ore 19.00 Barbiana '65 di Alessandro G.A. D'Alessandro (Ita 2017, 62')
ore 20.30 Il mio Godard di Michel Hazanavicius (Fr 2017, 107')


ore 21.00 Cinema e Letteratura - corso di cinema

 

 



mercoledì 15 novembre


ore 16.30 Il mio Godard di Michel Hazanavicius (Fr 2017, 107')
ore 18.45 Il mio Godard di Michel Hazanavicius (Fr 2017, 107')
ore 21.00 The Big Sick di Michael Showalter (Usa 2017, 120') vo sott ita - anteprima

 

 

 

giovedì 16 novembre

 

ore 16.00 The Big Sick di Michael Showalter (Usa 2017, 120')

ore 18.30 The Big Sick di Michael Showalter (Usa 2017, 120')

ore 21.00 The Big Sick di Michael Showalter (Usa 2017, 120')

 

ore 18.00 Esperienze d'Amore: Amarsi oltre le parole - laboratorio di bioenergetica

 

 

 

venerdì 17 novembre

 

ore 16.00 The Big Sick di Michael Showalter (Usa 2017, 120')

ore 18.30 The Big Sick di Michael Showalter (Usa 2017, 120')

ore 21.00 The Big Sick di Michael Showalter (Usa 2017, 120')

 

 

 

sabato 18 novembre

 

ore 15.30 Bioetica Biodiritto Biopolitica: La custode di mia sorella di Nick Cassavetes (Usa 2009, 109') - con Sandro Spinsanti (direttore dell'Istituto Giano per le Medical Humanities)

 

ore 18.30 The Big Sick di Michael Showalter (Usa 2017, 120')

ore 21.00 The Big Sick di Michael Showalter (Usa 2017, 120')

 

 

 

domenica 19 novembre

 

ore 11.00 In ricordo di Bruno Schulz: All'ombra dei muri di Benjamin Geissler (Ger 2002, 106') - con un saluto di Laura Forti (responsabile cultura Comunità Ebraica di Firenze), ingresso libero

 

ore 15.30 The Big Sick di Michael Showalter (Usa 2017, 120')

ore 18.00 The Big Sick di Michael Showalter (Usa 2017, 120')

ore 20.30 The Big Sick di Michael Showalter (Usa 2017, 120')

 

 

 

lunedì 20 novembre

 

ore 16.00 Nico 1988 di Susanna Nicchiarelli (Ita/Be 2017, 93') vo sott ita

ore 18.00 MigrantiDoc - Cortometraggi di culture a confronto (98') - ingresso libero

ore 20.30 Nico 1988 di Susanna Nicchiarelli (Ita/Be 2017, 93') vo sott ita - alla presenza della regista Susanna Nicchiarelli

 

 

 

martedì 21 novembre

 

ore 16.00 The Big Sick di Michael Showalter (Usa 2017, 120')

ore 18.30 The Big Sick di Michael Showalter (Usa 2017, 120')

ore 21.00 The Big Sick di Michael Showalter (Usa 2017, 120')

 

ore 21.00 Il cinema di Paolo Sorrentino: Napoli e i primi passi. L'uomo in più - corso di cinema

 

 

 

mercoledì 22 novembre

 

ore 16.00 The Big Sick di Michael Showalter (Usa 2017, 120')

ore 18.30 The Big Sick di Michael Showalter (Usa 2017, 120')

ore 21.00 The Big Sick di Michael Showalter (Usa 2017, 120')

 

 

 

 

Prezzi

 

intero € 8 (sere, festivi, prefestivi)

 

ridotto € 6 (mercoledì feriali + pomeriggi feriali + under 30 + convenzioni*)

 

ridottissimo € 4,50 (over 60 pomeriggi feriali)

 

* Firenze al Cinema, Amici del Cabiria, Arci, Uisp

 

 

La custode di mia sorella: € 6

 

All'ombra dei muri, MigrantiDoc: ingresso libero

 

 

 

Biglietti dei film in programmazione sono disponibili in prevendita dal mercoledì di ogni settimana, direttamente alla cassa del cinema e senza alcun sovrapprezzo.

 

 

 

 

Sinossi

 

The Big Sick di Michael Showalter (Usa 2017, 120')


Tra Kumail ed Emily è subito amore, destinato però a scontrarsi con i pregiudizi delle rispettive famiglie. Quella di Kumail è la tipica famiglia pakistano-musulmana legata alle tradizioni, compresa quella del matrimonio combinato. Mentre i genitori di Emily sono una coppia di cinquantenni cinici e disillusi. Sarà la grave malattia che colpirà la ragazza a dare a Kumail il coraggio di ribellarsi alle rigide imposizioni familiari e provare a conquistare la fiducia dei genitori di Emily.



Il mio Godard di Michel Hazanavicius (Fr 2017, 107')


Parigi 1967. La rivoluzione culturale è dietro le porte e Godard la anticipa con La cinese. Ma l'opera, poco apprezzata alla sua uscita, lo porta a rimettere in discussione le proprie idee. Ad acuire la crisi è anche la relazione con Anna, con la quale intercorrono 20 anni di differenza... Un film che reinterpreta uno dei registi più innovatori e controversi del cinema francese, in tutte le ombre della vita privata, tra carriera e amore.


Barbiana '65 di Alessandro G.A. D'Alessandro (Ita 2017, 62')


Barbiana 1965. Il padre del regista sale nel Mugello per incontrare don Lorenzo Milani. Ne nascono delle riprese uniche della vita quotidiana della scuola: la scrittura collettiva, la lettura dei giornali, i ragazzi più grandi che insegnano ai più piccoli e lo stesso don Lorenzo che narra, parla, spiega. Il prezioso materiale è inoltre arricchito dalle riflessioni di oggi di Adele Corradi, Beniamino Deidda e don Luigi Ciotti su educazione, Costituzione e Vangelo.

 

La custode di mia sorella di Nick Cassavetes (Usa 2009, 109')

 

Anna ha 11 anni ed è stata concepita in provetta per cercare di salvare la sorella Kate dalla leucemia. Nonostante il grande affetto che le unisce, Anna decide di rivolgersi a un avvocato per fare causa ai genitori, unicamente concentrati su Kate, e reclamare i diritti sul proprio corpo. Tratto dal romanzo di Jodi Picoult, il film indaga i confini etici della cura nel delicato equilibrio tra scienza, leggi, affetti e libertà.

 

Nico 1988 di Susanna Nicchiarelli (Ita/Be 2017, 93')

 

Musa di Warhol, cantante dei Velvet Underground e donna dalla bellezza leggendaria, Nico vive una seconda vita dopo la storia che tutti conoscono, quando inizia la carriera da solista. La sua musica è tra le più originali degli anni '70 e '80 ed è proprio quando si libera del mito della sua bellezza che riesce a trovare veramente se stessa e a ricostruire un rapporto con il figlio.

 

All'ombra dei muri di Benjamin Geissler (Ger 2002, 106')

 

Bruno Schulz, scrittore e pittore ebreo polacco, per salvarsi durante l'occupazione tedesca dipinse murales in una villa requisita dall'ufficiale viennese delle SS. Dopo la fine della guerra, i murales scomparvero. Nel 2001 il regista Benjamin Geissler li ritrovò, ma poco dopo alcuni frammenti furono asportati dai muri... Il documentario racconta la storia di una delle acquisizioni più controverse da parte di un museo negli ultimi anni.

 

MigrantiDoc

 

Immagini e suoni per denunciare sofferenze, svelare drammi, stimolare sogni e ricordi, infondere conforto e fiducia e per parlare della sfida del viaggio e del sogno della meta, ma anche della speranza nel futuro. Sette cortometraggi sul tema, selezionati dalla Cineteca di Bologna all’interno del Festival Visioni Italiane, che si sono contraddistinti presso critica e pubblico.