Home   Cinema    Rassegne    Buio in sala    EVENTO SPECIALE BUIO IN SALA // Il cinema incontra la Psicoanalisi

Cinema

Buio in sala

EVENTO SPECIALE BUIO IN SALA // Il cinema incontra la Psicoanalisi

 

In occasione della Giornata della memoria 2010, sabato 23 gennaio, ore 15.30 presso Cinema Auditorium Stensen - Firenze

proiezione di

Ogni cosa è illuminata di Liev Schreiber (Usa 2005, 102')

con il commento di:
Fausto Petrella - Professore ordinario di Psichiatria, Past President della Società Psicoanalitica Italiana
Paolo Rossi - Professore emerito di Filosofia, membro dell'Accademia dei Lincei

Ingresso libero fino all'esaurimento dei posti disponibili.

 

La giornata è organizzata da Centro Psicoanalitico di Firenze - www.spi-firenze.it
in collaborazione con Stensen|Cinema - www.stensen.org

 

scarica qui l'invito

 

Ogni cosa è illuminata
Uno studente americano é deciso a trovare in Ucraina la donna che salvòsuo nonno dalla furia nazista, compiendo un viaggio nella memoriaricostruisce la vita del villaggio di Trachimbord, uno deinumerosissimi shtetl bruciati e dimenticati durante la Seconda GuerraMondiale. Un luogo che ha smesso per sempre di essere geograficosopravvivendo soltanto nell'anima di coloro che ne hanno pazientementeraccolto e conservato, fino a collezionarle, le tracce.
Il viaggio di Jonathan si avvia da una fotografia del nonno e si avvaledell'aiuto di altri personaggi in loco tra cui il nipote di un altroanziano, uomo brusco che ha cancellato la sua "ebraicità" fino atrasformarla in rabbioso antisemitismo. La sua cecità è finta, simulataquanto la vita che disperatamente ha cercato di (soprav)-vivere lontanoda Trachimbord.
Un'opera prima illuminante e illuminata come "ogni cosa" nel titolo chelavora sui registri del tragico e del comico, rivelando del primol'universalità e del secondo il tempo e i modi della cultura, nel casospecifico quella yiddish.