Home   Cinema    Eventi Ospiti    Al cinema con Amnesty    Al cinema con Amnesty 2009

Cinema

Al cinema con Amnesty

Al cinema con Amnesty 2009

 

“Come la schiavitù e l’apartheid, la povertà non è naturale. È creata dall’uomo e può essere superata e sradicata dalle azioni degli esseri umani. Superare la povertà non è un gesto di carità. È un atto di giustizia. È la tutela di un diritto umano fondamentale, il diritto alla dignità e a una vita decorosa.???

 

Le parole di Nelson Mandela introducono alla perfezione la rassegna di Amnesty International presso l’Auditorium Stensen.

 

Cinque appuntamenti cinematografici (tutti ad ingresso gratuito e tutti di giovedì alle 21) per cinque diritti umani: lavoro, istruzione, terra, salute, responsabilità d’impresa.

 

Per scaricare il programma in formato pdf clicca qui

 

La rassegna - che anticipa la prossima campagna internazionale di Amnesty International sui diritti economici e sociali – inizierà giovedì 19 marzo con ‘In questo mondo libero’ di Ken Loach.

 

Giovedì 19 marzo - ‘In questo mondo libero’ di Ken Loach.
Seguirà l’incontro con Ditila Hako - responsabile sezione immigrati della Cgil Toscana – e un lavoratore immigrato proveniente dal Senegal che porterà la sua drammatica testimonianza relativa alla ricerca del lavoro in Toscana e il conseguente sfruttamento attuato nei suoi confronti.

 


 

Giovedì 26 marzo - ‘Non uno di meno’ di Zhang Yimou
(vincitore del Leone d’oro a Venezia alla 56° Mostra)
Storia di una ragazzina di 13 anni che accetta una breve supplenza nella scuola multiclasse di una zona rurale e misera della Cina, in cui anche i gessetti sono un bene prezioso.

 


 

Giovedì 2 aprile - ‘Birdwatchers – La terra degli uomini rossi’ di Marco Bechis
Ambientato nel Mato Grosso (Brasile) dove le attività economiche della zona legate allo sfruttamento in coltivazioni transgeniche dei terreni e le visite turistiche costringono gli indios abitanti nella zona a subire dei veri espropri. Seguirà l’incontro con Marina Forti, capo servizio esteri de Il Manifesto, autrice di un libro e numerosi reportage sull’esproprio forzato di territori ai popoli indigeni.

 


 

Giovedì 9 aprile - ‘The constant gardener’.
Il film – che indaga sui misfatti di un’azienda farmaceutica in Kenya – è lo spunto per parlare delle politiche adottate dalle multinazionali farmaceutiche nel Sud del Mondo, dove numerosi abitanti muoiono per l’impossibilità di accedere ai farmaci essenziali.

 


 

La rassegna si concluderà giovedì 16 aprile con la proiezione di ‘The corporation’, il documentario analizza il potere che hanno le multinazionali (quelle che in America vengono chiamate corporations) nell'economia mondiale, dei loro profitti e dei danni che creano.

 

INFORMAZIONI
La Rassegna si terrà presso
Cinema Auditorium Stensen, Viale Don Minzoni 25/C, Firenze.
Tel. 055 576551

 

INGRESSO GRATUITO