Home   Cinema    Festival    Giornate del Cinema Europeo    Concorso Internazionale Cortometraggi Fotogrammi d'Europa

Cinema

Giornate del Cinema Europeo

Concorso Internazionale Cortometraggi Fotogrammi d'Europa

Lingua, cultura, geografia… Qual è il confine che voi percepite? Fin dove l’Europa è un sogno comune? La sfida lanciata da “Fotogrammi d’Europa??? ha raccolto adesioni anche oltre i confini continentali, con un tema così complesso e particolare, certamente lontano dalla tipologia di problematiche usualmente trattate in un film, i concorrenti hanno risposto offrendo le più svariate ed interessanti interpretazioni del tema.
I cortometraggi selezionati verranno sottoposti ad una giuria pubblica, che decreterà il vincitore. Ciascun filmato verrà proiettato una sola volta in ciascuna delle città promotrici, dove ciascuno spettatore esprimerà il suo voto su un’apposita cartella, secondo valori da 1 a 5. All’uscita dalla proiezione le cartelle verranno raccolte in un’urna che sarà man mano consegnata a Firenze per i conteggi. La classifica finale verrà stilata sulla base della media matematica dei voti ricevuti.

 Language, culture, geography…which is the border do you perceive? Is Europe a common dream? The challenge issued by “Fotogrammi d’Europa??? has been widened out even further from continental borders. The young competitors have answered to a very complex and particular theme offering the most varied and interesting interpretations.
The selected short films will be submitted to a popular jury which will decree the winner.
Each film will be projected only once in every promoting town, where the audience may vote on the film according to a scale of 1 through 5. At the end of the projection the votes will be collected in a box that will be sent to Florence for the final count. The results will ensue from the arithmetic mean of the voting.

 

 

Elenco dei cortometraggi selezionati nell'ambito del concorso:

Black coffee, please – Building borders in our minds di Anders Nilsson 

(En kopp svart kaffe, Svezia 2006, 11’44’’)

Ci costruiamo confini che esistono solo nelle nostre menti: quanto credi di poter dire di un’altra persona solo per averla vista in un bar?   

Sguardi di frontiera di Simone Salvemini 

(id, Ita 2004, 13’58’’)

L’esperienza dell’immigrazione raccontata da quattro donne di quattro generazioni differenti.

Gütenmorgen Berlin di Carlo “Wiz??? Rossi   

(id, Ita 2005, 3’21’’)

Una piccola e semplice storia di un piccolo, semplice sogno di pace e libertà, in occasione dei 15 anni della riunificazione tedesca e della caduta del Muro di Berlino.  

La cena di Emmaus di José Corvaglia   

(id, Ita 2006, 11’58’’)

Giocare a nascondino e ritrovarsi in una terra dove nascondersi diventa una necessità. È questo l’atroce destino che spetta a Mattia, il quale nel suo viaggio conoscerà la guerra, la sofferenza di un popolo e cercherà di scoprire la verità.  

Mimoune di Gonzalo Ballester 

(id, Spagna 2006, 11’37’’)

L’immigrazione illegale unisce allo sradicamento sociale la separazione familiare. Da qui nasce il desiderio di unire, anche solo attraverso una telecamera, una famiglia che da molto tempo aspetta di rincongiungersi. 

Oltre la barricata di Andrea Cairoli  

(id, Ita 2006, 17’15’’)

“La Barricata e’ uno sbarramento occasionale per impedire il passaggio al nemico.???(dal dizionario Garzanti). Così una compagnia di nostalgici alpini cerca di difendere il proprio paesino dall’invasione di un gruppo di giovani “Ravers???…

Sınırların Kırıldığı Yer di Koralp Gümüş  

(Where the borders broken, Turchia 2006, 4’35’’)

Sveglia, le medicine giornaliere ed un assalto all’altro lato del letto...A volte i confini passano per territori insospettabili.

La gallina ciega di Isabel Herguera  

(id, Spagna 2005, 7’05’’)

Un cieco perde accidentalmente il suo cane-guida. Solo, nel buio in una grande città, scopre che la sua forza sta nel riconoscere la propria vulnerabilità. 

In the shade of a shadow di Gunnar Holm -Mikkelsen  

(id, Danimarca 2006, 15’04’’)

Quando l’etica si scontra con l’interesse personale, scegliere diventa più difficile. Ma qual è il confine tra il nostro benessere e il rischio per gli altri?

Ocidente di Marta Bernardes   

(id, Portogallo 2005, 3’03’’)

Un luogo, un concetto, un sostantivo si fa oggetto e si sottopone alle leggi fisiche di un elastico e delle mani che lo tendono. Tre atti per un unico gesto ed un’indagine visiva sui suoi effeti logico-verbali, tre come il numero che domina la logica nella tradizione giudaico-cristiana e greco-romana.

Ma gli androidi sognano pecore elettriche? di Francesco Bogani e Francesco Cappellini   

(id, Ita 2005, 5’)

Alle porte di Firenze, Giuseppe porta avanti il suo mestiere di pastore, in un territorio che sta cambiando velocemente e che forse un giorno potrebbe inghiottirlo.   

 

Per scaricare il bando in pdf clicca qui                                                
Per scaricare la scheda di iscrizione in pdf clicca qui   
 To unload the notice of competition in English in pdf format click here 
 To unload the unrolement card in English in pdf format click here 
Download vom deutschsprachigen Reglement hier 
Download von der Filmanmeldung hier 
 Pour decharger le band de concourcliquez-ici  
 Pour decharger l'affiche d'iscription cliquez-ici 

Para descargar el bando en pdf del concurso clicar aquì