Home   Cinema    Film Database    I cento passi

Cinema

Film Database

I cento passi


Nazionalità: Italia
Durata: 114 min.
Sceneggiatura: Claudio Fava, Monica Zapelli, M.T. Giordana
Fotografia:
Effetti:
Musiche:
Cast: Luigi Lo Cascio, Luigi Maria Burruano, Lucia Sardo, Tony Sperandeo,Claudio Gioè
Cinisi è un piccolo paese siciliano, schiacciato tra terra e mare, vicinissimo all’aeroporto di Punta Raisi e quindi snodo cruciale e strategico per il traffico di droga. Peppino Impastato vi è nato e cresciuto, ma, pur appartenendo a una famiglia legata alla mafia, non accetta il silenzio e lo stile di vita di chi abbassa la testa e si arrende di fronte alla “normalità??? della malavita, neanche quando ad abbassare la testa e ad arrendersi è suo padre stesso. Tra casa sua e quella del boss, Tano Badalamenti, ci sono cento passi, ma Peppino si rifiuta di percorrerli. La sua ribellione si trasforma ben presto in una sfida alla mafia, sfida fatta di sconfitte, ma anche di conquiste e soprattutto di scoperte. Si rende conto che la vita può essere diversa, che si può pensare in un altro modo, che si può scegliere un’altra strada, quella della parola. E lui la percorre fondando insieme a pochi amici come lui, idealisti e temerari, Radio Aut, emittente radiofonica autogestita attraverso la quale abbatte i muri dell’omertà e denuncia senza mezzi termini le speculazioni dei boss. Disintegra con l’arma del ridicolo il clima ossequioso e riverente che impregna il mondo della mafia (Mafiopoli) e i suoi cittadini, Tano Seduto in primis. Luigi Impastato non accetta però che proprio il figlio metta in ridicolo i suoi “amici??? e che si metta in pericolo; vorrebbe soltanto che fosse come tutti gli altri. Ma Peppino è diverso, infatti nel momento in cui tutti si nascondono e il clima si fa sempre più caldo decide di candidarsi alle elezioni comunali per far sentire ancora più forte la sua voce. Morirà due giorni prima del voto, il 9 maggio 1978, lo stesso giorno in cui verrà ritrovato il corpo di Aldo Moro, e la sua morte verrà archiviata come “incidentale???. Ma qualcosa è cambiato: i concittadini lo eleggono e si presentano numerosi ai suoi funerali, anche coloro che erano sempre rimasti indifferenti di fronte alle sue parole. Il film si chiude proprio sulle immagini delle 1500 persone che formano il corteo e sulle note di Wither Shade of Pale dei Procol Harum.
La storia di Peppino Impastato coinvolse ed emozionò molti, tanto che Claudio Fava e Monica Zappelli cominciarono a lavorare a una sceneggiatura sulla sua storia, richiesero una copia delle registrazioni di Radio Aut, si documentarono, parteciparono al Premio Solinas e vinsero, ottenendo così una parte dei fondi che servirono per realizzare il film, la cui regia fu affidata a Marco Tullio Giordana, già autore di lavori impegnati quali Pasolini, un delitto italiano del 1995. Il regista individuò con scrupolo professionale i luoghi, ascoltò le testimonianze, recepì i suggerimenti e, con Claudio e Monica, riscrisse decine di volte la sceneggiatura e selezionò gli attori, quasi tutti siciliani. Tra questi Luigi Lo Cascio, un attore di teatro alla sua prima esperienza cinematografica, fu scelto per prestare la voce e il volto a Peppino, cui somiglia peraltro in modo impressionante. Luigi Maria Burruano, invece, dona al personaggio di Luigi Impastato una intensa e toccante umanità e Tony Sperandeo, ormai specializzato nella parte del mafioso, in questo caso si cala nel ruolo di Tano Badalamenti. Da segnalare anche l’interpretazione di Lucia Sardo, che fa rivivere con forza e passione la splendida figura di Felicia Impastato, madre e donna fuori dagli schemi che coraggiosamente si schiera col figlio e lotta tutta la vita per ottenere giustizia.
Il film ha creato clamore ed entusiasmo ovunque, sia al Festival di Venezia che nelle sale; la proiezione è stata seguita da applausi, commozione e rabbia e anche a Cinisi ha suscitato scalpore, coinvolgendo l’intero paese e riuscendo ad ottenere molti più risultati di quanti non se ne fossero raggiunti in vent’anni di lavoro politico.

a cura di:
Anita Galvano