Home   Cinema    Film Database    Hi, mom!


Titolo: Hi, mom!
Titolo originale: Hi, mom!
Anno: 1970
Regia di: Brian De Palma
Nazionalità: USA
Durata: 87 min.

Sceneggiatura: Brian De Palma
Fotografia: Robert Elfstrom
Effetti: F
Musiche: Eric Kaz
Contatti:
Cast:
Robert De Niro, Charles Durning, Allen Garfield

Indirizzo sito ufficiale :

Note/Curiosità:
Disponibile anche in
New York 1967. Se un edificio del centro di Manhattan con le sue vetrate rispecchia il cielo, un grattacielo della periferia può invece rispecchiare la società americana. Jon Rubin è un reduce del Vietnam e trova una sistemazione in un modesto appartamento in un sobborgo della metropoli. Dalla finestra scopre di poter osservare la vita di chi abita nel palazzo di fronte. Appagato nella sua tendenza al voyeurismo, a Jon viene assai presto l’idea di fare un film di “pura arte guardona???. Trova un produttore di film porno e lo convince a finanziarlo; un gustosissimo imprevisto però renderà impossibile la realizzazione del film proprio quando tutto sembrava procedere per il meglio. Questa impresa, benchè abortita, offre a Jon l’occasione di conoscere Judy Bishop, una graziosa e ingenua dirimpettaia. Il nostro eroe ha poi modo anche di cimentarsi nella prova di attore in una compagnia teatrale under-ground di afroamericani, in lotta per i diritti della propria comunità. Ma anche questa aspirazione muore sul nascere nell’insoddisfazione di Jon che finisce così a fare da maritino a Judy. È così che comincia a pensare che solo una vera e propria esplosione possa essere l’unica soluzione reale.
“Hi, Mom!??? è uno dei titoli meno ricordati nella filmografia di De Palma; francamente è una pellicola di tono minore rispetto ai tanti capolavori del regista. Lo stesso De Palma lo definisce “debole??? e ricorda il suo sforzo nel dargli “una forma in sala di montaggio???. Ciononostante “Hi, Mom!??? è un film che si apprezza per più di un motivo. Trova innanzitutto il suo punto di forza proprio nell’assenza di qualsiasi forma di pretenziosità: non si pone come uno dei tanti seriosi film “d’autore???, bensì come una “semplice??? pellicola di satira sociale. La critica alla società americana così non si trova a soffrire del punto di vista grave di un regista che ama perdersi in sterili sofismi sulle scienze sociali, bensì trova vigore e freschezza in un sofisticato e quanto mai inusuale umorismo. Gli spunti comici infatti non mancano e a tal proposito ricordiamo, uno fra tutti, il tentativo di Jon di far rientrare nell’inquadratura della sua “capricciosa??? 8 mm, il proprio sodalizio amoroso con la tanto ingenua quanto eccitata Judy. Una comicità che sembra interessare anche la regia dal momento in cui alcune scene “erotiche??? vengono velocizzate e quindi magistralmente ridicolizzate (un espediente che più tardi verrà usato anche dal grande Kubrick in “Arancia Meccanica??? per le orge del suo Alex).
De Palma, con questo tono di racconto, riesce così a trovare un’occasione concreta per descrivere la società americana. È il ritratto di una società disturbata da una guerra fuori casa (Vietnam) e da una in casa (l’esempio della lotta per i diritti da parte della comunità afroamericana). Un cittadino qualsiasi di una società di questo tipo è proprio Jon Rubin, anche lui disturbato e confuso. Non a caso Jon si trova a combattere con la stessa dinamite che usava in Vietnam la disperazione che ha trovato nel suo rientro a New York. Le armi vengono confuse perch? tutte le guerre si somigliano, sono tutte uguali rispetto all’alienazione dei tanti Jon Rubin. Ma questa disperazione non riguarda solo l’individuo che non riesce a inserirsi nella società, è anche la disperazione della società stessa che, di tipi come Jon Rubin, non sa proprio che farsene e la dilagante pornografia sembra essere un carattere sintomatico proprio più di quest’ultima disperazione. Il film ha quindi il grande pregio di riuscire a utilizzare la leggerezza offerta dal taglio umoristico per scaraventare lo spettatore negli abissi di un caos inspiegabile che caratterizza la società americana, come significante perfetto per quella occidentale in generale.
Questa confusione e questo caos sono difatti totali e riguardano tutto e tutti. Pure la regia sembra lasciarsi “portare via??? con uno stile che è volutamente disturbato. De Palma cita Jim Mc Bride e la nuova concezione di montaggio proposta da Godard.
“Hi, Mom !??? è una piccola perla cinematografica che si ricorda volentieri anche per la gustosa interpretazione di un Robert De Niro che, nonostante la giovane età, già brillava di un grande talento naturale. Abbiamo l’impressione che gli schemi dell’ “Actors Studio??? siano già lontani… come la vecchia Hollywood.

a cura di:
Ferruccio Benevieri