Home   Cinema    Rassegne    Cineforum    Schiavi moderni – Disumanità lavorative dal mondo

Cinema

Cineforum

Schiavi moderni – Disumanità lavorative dal mondo

Nei giorni 4, 11 e 14 Dicembre, l'Istituto Stensen ha organizzato una rassegna di documentari, film e conferenze dal titolo "Schiavi Moderni". Sarà questa un'occasione per affrontare, in concomitanza con la Giornata mondiale contro la schiavitù (2 Dicembre), il tema dello sfruttamento del lavoro nel sud del mondo e le condizioni del lavoro precario in Italia.  La schiavitù è stata ufficialmente abolita a metà Ottocento. Ma "schiavi invisibili" popolano tutt’oggi il mondo. Dai bambini soldato ai lavoratori delle fabbriche-lager, dai contadini sfruttati alle donne oppresse, dai cercatori di diamanti in Africa agli "intoccabili" indiani.  

In occasione della Giornata Mondiale contro la Schiavitù (2 dicembre) – attraverso documentari, film e reportage - si raccontano le storie di tutti quegli esseri umani che contengono ancora nel loro vocabolario quotidiano il termine "schiavitù". Per dar loro parola e per portare a galla l’incredibile vastità di un mondo disumano e sommerso, sfruttato e invisibile.

 

Si parte il 4 Dicembre alle 21.00 con "The big one", il documentario di Michael Moore che racconta la spietata politica delle multinazionali statunitensi e il conseguente sfruttamento del lavoro di milioni di esseri umani. Al film seguirà l’incontro con Francesco Gesualdi, direttore del Centro Nuovo Modello di Sviluppo e autore della Guida al Consumo critico. Il film sarà preceduto dal breve documentario "Se il pallone non è un gioco", un attento sguardo ai bambini pakistani e al loro crudele impiego nella cucitura dei palloni da calcio destinati al mondo occidentale.

 

L’11 Dicembre è previsto un doppio appuntamento: alle 20.00 "L’uomo flessibile" offre uno spaccato dell’Italia del precariato attraverso il racconto di nove storie in un avvincente viaggio da nord a sud. Seguirà, alle 21.00, "China blue", il racconto della vita di Jasmine e dei suoi amici, operai di una fabbrica produttrice di blue jeans in Cina, e delle loro durissime condizioni di lavoro. Seguirà l’incontro con Filippo Mannucci di Manitese.

 

Il 14 Dicembre alle 21.00 chiude la rassegna il cocumentario "Bimbi neri, notti bianche", film denuncia di Amref sulla condizione dei bambini soldato in Uganda. Dibattito conclusivo dal titolo "Schiavi d’Africa" con Padre Giulio Albanese, ex direttore del Misna e voce autorevole sui problemi del sottosviluppo, in particolare a quelli legati all’Africa.

 

 

Programma delle proiezioni:

 

Martedì 4 Dicembre:

 
  • ore 20.30: "Se il pallone non è un gioco" di M. Crivelli e G. Peter - ITA 2000, 29 min.
  • ore 21.00: "The big One" di M. Moore - USA 1998, 90 min.
  • ore 22.30: Incontro "Multinazionali e consumo critico". Sarà presente Francesco Gesualdi
 

Martedì 11 Dicembre:

 

 
  • ore 20.00: "L'uomo flessibile" di S. Consiglio - ITA 2003, 50 min.
  • ore 21.00: "China Blue" di M. Poled - USA 2005, 86 min.
  • ore 22.30: Incontro "Fabbriche Lager". Sarà presente Filippo Mannucci
 

Venerdì 14 Dicembre:

 
  • ore 21.15: "Bimbi neri, notti bianche" di G. Covatta - ITA/UGANDA 2005, 58 min.
  • ore 22.15: Incontro "Schiavi d'Africa" (ospite in attesa di conferma)